"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"

"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"
한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다 Un'italiana che dalla Corea del sud va e viene.

Vi aspetto su Facebook!

Dreaming of W. YouTube

martedì 4 marzo 2014

3° PARTE Quarto viaggio a Seoul, "sperando sia perlomeno il penultimo"

Vi preparo!

Ho già messo in nota dei punti per la prossima parte del diario di viaggio e ... tra un pò cambierò il titolo da "quarto viaggio a Seoul, sperando sia perlomeno il penultimo" a "Diario di bordo di un'imbranata a Seoul" -.- anzi sapete che vi dico ... lo faccio per davvero!
Ultimamente me le tiro dietro, faccio di quelle figure da sotterrarsi ...

Appunti di viaggio di un'italiana imbranata a Seoul (oops l'ho fatto davvero)


  • Mi ha nascosto l'esistenza gratuita del drama con uno degli attori che prediligo.
Dovete sapere che prima della partenza, la mia cara dongsaeng e chingu Jane di I Love Drama -Italia-, ha postato la notizia di un nuovo minidramino che sarebbe uscito il 24. Siccome sembrava essere interessante (ammetto che il più a spingermi è stata la presenza dell'attore Hong Joong Hyun -chiamato Hongino amichevolmente-), avevo già in programma di vedermelo on air ...
Qualche giorno fa chiesi al gattaro (adora i gatti, ha 2 bestiole arancioni, e uno sembra pure il gatto di Sherek!) di cercare il sudetto drama ... 
-Dopo "un'attenta" ricerca: "Mi dispiace non è ancora disponibile, sarà a pagamento ora
Eh sì! La tv coreana ha drama free e drama invece che bisogna pagarli 1000 o passa won (questo pure meno, sui 400 won, centesimi!!!) per visionarne una puntata. Succede a quelli recenti, anche se giunti al quinto o comunque verso il deciso ep messo in onda, di solito regalano al pubblico i primi free. Alla fine aggiungeranno anche tutte le altre puntate alla lista gratuita (l'alieno ad esempio si trova interamente gratis). 
Beh, qualche giorno fa ho scoperto che 여자만화 구두 (Woman, Manhwa and Shoes) -.- c'era eccome!!!!! L'ho trovato!!!!!!!!!! Quel bruTO me lo aveva nascosto a causa del mio superficiale interesse per Hongino. Io mi sono sempre giustificata con lui: "mi ricorda te!" ma a quanto pare XD sembra non averci creduto, però non è una scusa, in parte sono realmente sincera.
  • Abbiamo litigato ... TATATAAAAN ... Succede
Capita! Logicamente non vi confesserò la causa scatenante, va bene raccontarvi la mia esperienza, ma a tutto c'è un limite! La privacy esiste anche per una persona aperta come me. E non pensate che sia così con tutti, finché è raccontare di cose piacevoli riguardante il viaggio e magari divertenti ad un pubblico interessato è un conto, con determinati individui invece divento più fredda e muta di una pietra.
Il post litigio è stato gradevolissimo! Ci siamo parlati, spiegati e fatto pace. La cosa ci ha uniti più di prima, il ché non è semplice quando parli due lingue differenti e per spiegarsi si usa una lingua estera che si sta ancora studiando. Così continuano ad aumentare le mie conferme su di lui, su di noi. Confermando ogni volta il fatto che ci comprendiamo benissimo e sì che appunto siamo di due nazionalità diverse, cultura diversa, lingua diversa ... tutto ciò a volte non vuol dire nulla! Avere intesa, ecco cosa significa, amare anche, inoltre questo gratifica anche il mio impegno nello studio. Senza una base di coreano si poteva comunicare solo in un povero inglese e allora sicuramente il ragionamento e il mettersi a confronto sarebbe un pò mancato, tralasciando o tenendo il broncio fino a dimenticare il problema! O a lasciarsi? Non nel nostro caso, parlo per ipotesi ... Insomma, sto andando per il giusto binario.
  • A proposito di Hanguko e soddisfazioni: l'anno scorso (Agosto) non riuscivo a parlare molto con l'eomeonim, solo con le sorelle o esterni alla famiglia, con la madre avevo un blocco. Quest'anno è diverso! 
Lei mi ha comunque accolto in casa una seconda volta, per un mese e mezzo poi! Mi tratta meglio dei figli, ma stando sempre sulla privacy sua e sopratutto mia, lasciando piena liberà anche tra noi come coppia (io e suo figlio), tanto da farci condividere la stessa camera come questa estate d'altronde, ma la mia suocera ha larghe vedute evidentemente! Non è una "castiga matti", come diceva mia madre (nel senso non è una che puntualizza e mette dei paletti). A parte il fatto che non vuole sentire il termine "yeobo" XD ("tesoro/caro" post matrimonio), quindi ha chiesto gentilmente di cambiare il nome con cui siamo abituati a chiamarci e noi da bravi fanciulli che facciamo? Ubbidiamo!
Ogni mattina si alza per farmi da mangiare, ho pure chiesto se fosse normale, sapendo che odia cucinare a causa del suo lavoro che la tiene china sui fornelli troppe ore, risposta: no! Non lo fa mai di solito o raramente. I figli si arrangiando ma a me ci pensa lei!!!! L'adoro! E so di essere fortunata! Potevo incappare in una famiglia o più "occidentale", come definisco i suoceri di mia sorella, in una più tradizionale o peggio in una che non vede assolutamente di buon grado l'unione tra un coreano e una straniera. Ci sono ancora, sì! Conosco diverse persone che con le madri del compagno/fidanzato hanno problemi, il  motivo? Lingua, fiducia che manca per via del rapporto a distanza, diversa cultura quindi esula dalle abitudini coreane, testardaggine a voler decidere per la vita del proprio pargolo ecc ... ma ne conosco altre che invece hanno un buonissimo rapporto con la suocera madre.
Riprendendo il discorso (si perde sempre questa logorroica), ora parliamo tranquillamente, la vedo poco, ma quando la incrocio scambiamo sempre qualche parola più del "kamsahabinda"(감사합니다), "kwaenchanhayo" (괜찮아요)a cui mi limitavo prima, forzata dalla mia tensione, dalla soggezione. Mi ha perfino raccontato dell'incidente, dato che mi sono interessata. Tra le altre cose ora logicamente comprendo molto più di prima, l'importate è che non vi siano strani dialetti o che non parlino davvero troppo velocemente. Comunque sono sempre in calo di ascolto rispetto al parlato T.T credo sia anche colpa mia, il mio cervello "ascolta" poco.

  • Appena incontrata ... non ho potuto fare a meno di ringraziarla (eh per forza) per l'ospitalità e abbracciare di cuore la cara suocera. 
Mi è scappato un secondo abbraccio quando mi parlò dei suoi dolori alle ossa.
Strano! Non sono per gli abbracci troppo spontanei ... io. 
E pensavo nemmeno lei.

  • Sono in ... culo al mondo. 
Così si dice dalle mie parti. 
Voi leggerete sconvolti e vi chiederete: ma sei a Seoul!!!! Come puoi essere in una zona dispersa dal mondo? Beh, in effetti esagero e solo per il fatto che ... non c'è la METROOOO! Invece c'è un bel panorama, non siamo distanti dalle montagne.
La jiacheol (지아철), tradotta in coreano, è uno dei mezzi più facili da utilizzare, perciò a me manca una cosa importantissima, dato anche che per alcune ore del giorno mi ritrovo sola soletta. (tanto oggi mia sorella è partita)
Ci sono i bus, che non sono proprio difficilissimi, ma ... -.- comunque nemmeno tanto facili da seguire. Oddio, io non dovrei fare storie, sapendo leggere il coreano, ma ... le faccio! 
Una chingu (grazie Lucia carissima), qui a Seoul mi ha consigliato di scaricare un'applicazione di Never e ... *O* Una manna dal cielo! Si ha la cartina con il percorso da fare, ti dice dove prendere il bus, la metro e via dicendo. Punti di ristoro e altro ancora! Davvero utile! Se potesse funzionare anche senza wifii sarebbe anche meglio, ma ora pretendo troppo (il wifii qui spesso è free o vi danno la password, ma logicamente per strada non sempre lo becco, non ce l'ho costantemente). Ah però è tutto in coreano ragazzi eh! Quindi per usarlo si deve conoscere un pelino la lingua.

  • Non usano spesso goolge, appunto utilizzano Never
Secondo molti Google ha troppi errori e spam, Never è molto meglio ... per un coreano. Io sono ancora fedele a google chrome.

  • Bazzicando per Hyehwa ho avuto un momento in cui la mia vena omicida si è quasi mostrata. 

Tranquilli, è stata soppressa prima che qualcuno si potesse far male, ovvero il tizio (penso fosse più una tizia dai modi) mascherato da Rilakkuma che faceva volteggiare la testa dell'orso, "invitando" le possibili clienti ad entrare da TonyMoly. Invitare è una parola grossa, le LANCIAVA alle 19 commesse presenti in un negozietto minuscolo, pieno di merce stipata all'interno (insieme alle lavoratrici ... mi sa che tra un pò si vendevano anche tra loro). 
Non mi era mai successo prima! O.O Anche se avevo sentito che la stessa cosa era accaduta a Chiara delle Kankoku Girl (Kankoku TV). 
Ci stavamo recando nel negozio, quindi non ho visto il motivo di quelle maniere tanto brusche! Mi prese il braccio, non tirò molto visto che stavo camminando da quella parte, ed infatti alla fine, non contento di ciò, l'odioso Rilakkuma mi diede un bello spintone all'interno. 
Muori Rilakkuma!!!!!!!!!!!!!!!!

Aveva forse paura che mi arrampicassi per i muri in stile esorcista pur di scappare a quelle voci nasali delle commesse? Pazzo! E D.Yong che se la rideva ...
Purtroppo le mie vecchie amiche delle TonyMoly non ci sono più, in compenso c'è un'ora di avvoltoi pronti a scannare il tuo portafoglio con stratagemma subdoli. Quando vedono la straniera non capiscono più nulla, come zombie, lobotomizzate dalla droga del vendere, mi chiedo se vi sia una punizione corporale in caso di pessime vendite. 

  • Solitamente lui stacca dal lavoro a mezzanotte, tornando a casa all'una ... 
... come questa sera, io sto aspettando sola soletta che arrivi del cibo commestibile XD, attendendo il gattaro per mangiare insieme. 
Sua sorella torna a casa prima, ma ... non mangia;
sua madre torna a casa più tardi di lui (O.O Eh, sì! Una signora di 60 anni che si ammazza di lavoro T.T povera) e anche lei di solito ... non mangia;

Io e Mung!
L'altro si chiama Tung
i gatti ... o.O eh, potrei mangiare con i gatti o, volendo, potrei mangiarmi I gatti. Non essendo vicentina, passo! XD Scusate per la battuta cari lettri di Vicenza, vi sono vicina! In tutti i sensi!
No, decisamente voglio aspettarlo fino a tardi, tanto in Corea si mangia a qualsiasi ora si voglia! (sempre che non vi sia la dieta di mezzo)
Qualche giorno fa per cena, ho preparato gli spaghetti con il tonno rosso che facciamo in casa Alfonso: conserva italiana (me la sono portata dietro), tonno Calippo calabrese (me lo sono portato dietro), spaghetti italiani (comprati al market, ma sono realmente italici eh!). Avevo proposto il menù a sua sorella e quando ho detto spaghetti con tonno e pomodoro mi ha fatto una faccia strana, poi però ci ha pensato e ha risposto che andava bene. 
SE'! ... Arrivato l'uomo, preparo gli unici due componenti della famiglia: "ora cucino", allora cognatina mi chiede gentilmente di farlo più tardi (O.O Ma ... è l'una di notte e io ho fame!!!), ho pensato volesse aspettare la madre superiora e mi sono maledetta per non averci pensato da me. Ecco ... dopo 2 ore arriva l'eomeonim (어머님)e io comincio a preparare, mentre sua sorella si riposa e sua madre anche. Mancando un ingrediente siamo corsi al market vicino casa, non trovandolo tra l'altro (rosmarino, ci ho messo una vita a fargli capire che non avevo bisogno di un fiore, ma degli aghi di una pianta), inutile dire che a Seoul si fa fatica a trovarlo, credo che la pianta la si possa trovare con molte difficoltà, c'è la polvere però, ma non in tutti i market. 
Ebbene tornati a casa l'acqua stava bollendo, eomeonim si era rinfrescate e sia lei che sua figlia ... si erano messe a dormire! 
-_________- 
La madre non lo sapeva ma la sorella si! Va beh, io penso che il menù non l'attirasse molto e non sapeva come rifiutare cortesemente senza sentirsi maleducata, e poi la stanchezza ha fatto il resto. Insomma la spaghettata si è conclusa alle 3:30 di notte e me so magnà tutto! Beh, anche lui mi ha aiutata! 
Erano buoni ... per la cronaca.
  • A proposito del tonno, ora che ci penso: 

l'espressione iniziale della sorella forse non era dovuta tanto al menù, o meglio anche, ma ... al fatto che avevo sbagliato pronuncia. Sono sincera "tonno" era uno termine che ancora facevo fatica a ricordare (mi ricordo come si dice "inestimabile", ma tonno no! Il mio cervello funziona male, secondo voi?), quindi mi sono aiutata con google traduttore e dalla fretta avevo letto male la parola, al posto di jamchi (잠치) avevo detto jamji (잠지) e solo quando ripetei al mio ragazzo di cosa era composta la cena compresi: 

mi fissò con uno sguardo allibito prima di scoppiare a ridere in lacrime. 
Ad un tratto prese a chiamare la sua nuna, con me che gli intimavo di smetterla 
chiedendogli: "che sto dicendo??? Dimmelo!!!
Insomma ... non dite mai jamji in presenza di un coreano, vuol dire pisello 
(per farvi capire, uso una delle parole italiche che suona meno volgare),

un altro modo, dopo kochu (고추 peperoncino e pistolino, gergo dei bimbi), per definire la terza gamba maschile (a proposito anche loro usano il termine "terza gamba" ........
... ma cosa vi sto insegnando ultimamente?).




In definitiva, secondo la mia linguaccia
in casa Jin quella sera si mangiava 
spaghetti con salsa di pomodoro e genitali maschili!
Bellissima figura!
Per fortuna in quel momento non c'era la suocera. O.O





12 commenti:

  1. ahahaha immagino la scena del tonno!! come se la sarà risa il tuo ragazzo x'D
    spero che non mi capiti di essere trascinata a forza in un negozio perchè è una cosa che mi manda in bestia! sarà meglio per loro xD
    grazie per tenerci aggiornate e condividere con noi i tuoi momenti, è sempre un piacere seguirti:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho paura di avvicinarmi da quella volta!!!! XD

      Elimina
  2. Ciao, leggo sempre il tuo blog.
    Che dire?Mi fai sognare.
    Da appassionata spettatrice di Dorama&Co leggerti e davvero stimolante.
    Ogni volta che posti leggo avidamente,tutto quello che scrivi sulla loro cultura (ma anche le tue simpatiche avventure) è davvero interessante
    Mi piacerebbe tanto un giorno fare un viaggio a Seul,e tu mi aiuti ad evadere un pò con la fantasia.
    Ps. La scena del tonno mi ha fatto morire dal ridere!
    Sbagliando si impara dai, continua cosi e un'enorme FIGHTING!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Human! Mi fa piacere che mi segui! E le tue parole sono splendide, non sai quanto! ^ ^
      Scrivo anche romanzi che trattano di amori misti Europa-Asia, non so se ti interessi! Sono molto simil drama. Ti passo il facebook della pagina: https://www.facebook.com/NonsoloSakuraebook
      ^ ^

      Elimina
  3. Oddio non riesco a smettere di ridere! La storia del tonno è fantastica e io sono scoppiata a ridere davanti al mio pc, e sono sicura che mia sorella ha cominciato a domandarsi se fossi uscita pazza o no...ma è esilarante! x°D
    Mianhaeyo...forse non dovrei ridere neanche per questo, ma non riesco a trattenermi ahahahahha (una cosa rassicurante è che sono sicura che anche i coreani fanno errori di quel genere, il suono della ㅈe della ㅊ sono così simili e così poco distinguibili che credo sia abbastanza normale confonderli).
    Mi fa davvero piacere che tu abbia un bel rapporto con la sua mamma. Io mi faccio influenzare dalle suocere malvagie dei manga e mi chiedevo come fosse il tuo rapporto con la mamma di D.

    Il quel Rilakkuma, per quanto dolce e tenero fosse, l'avrei ucciso di sicuro. Non sopporto la scortesia e la sgarbatezza. Non credo che al tuo posto sarei riuscita a sopprimere il mio istinto omicida u.u

    Non si dice che "l'amore è bello se non è litigarello" perciò è normale litigare, l'importante è che si sia sempre in grado di discutere, risolvere il problema e fare pace. Le liti sono una prova per vedere quanta intesa c'è una persona e l'altra, e voi ne avete moltissima, nonostante parliate due lingue diverse, e questo è meraviglioso! :D <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me è normale litigare ed è impossibile non farlo, se è così O.O non mi spiego come le persone riescano a non litigare mai! XD E mi fa troppo strano!
      Le suocere da drama però ... esistono!

      Elimina
  4. Ciao Giorgia!! Vedo, o meglio, leggo che il soggiorno sta procedendo bene!! (di sicuro non è monotono hihi!) hai mangiato anche una nuova prelibatezza tipica coreana...la mitica philadelphia scaduta...Cosa vuoi di più?? XD
    Non ti ho scritto subito ma sappi che leggo puntualmente ogni nuovo post così mi tengo informata su quello che combini a zonzo per la Corea! Adesso che arriva anche la sister avrai un supporto in più! Facci sapere anche come va la ricerca del lavorooo!! Divertiti!! Un saluto anche al tuo amore ;p fate i bravi, bacioniii <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fate i bravi specie dopo il biglietto della fortuna ah?
      XD Hahahha!!!
      Sì! Qui ci si diverte e ci si rilassa! Si studia anche! E ci si organizza per il lavoro. Intanto la prossima settimana si va in ambasciata, così da prendere informazioni dal vivo! Devo anche incontrarmi con un'amica che è qui per tentare la borsa di studio!!!

      Elimina
  5. Ahahahah oddio poveraaaa!!! Io ti capisco perché con le figuracce vado a braccetto ormai, ma in effetti una scena simile non mi è (ancora) capitata! xD il tuo ragazzo si sarà ammazzato dalle risate! ahah
    Mi piace un sacco che tu ci stia tenendo aggiornate, come scrivi fa sembrare di essere quasi lì con te :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io Elena spero sempre in questo: far sorridere, anche ridere XD e intrattenere gli altri.

      Elimina
  6. Era da troppo tempo che non lasciavo un commentino nel tuo blog. Leggo sempre ogni aggiornamento, ma tra la pigrizia ed il mio essere continuamente di fretta rimando, rimando e poi mi dimentico! XD


    Innanzitutto Giorgia, buon soggiorno a Seoul! E spero davvero che questo viaggio ti porti sempre più vicino alla realizzazione dei tuoi sogni. Incrocio le dita per te! ;)


    E' molto carina l'idea degli appunti di viaggio. In un certo senso è come vivere un po' ciò che ci racconti, come altre ragazze hanno già detto. Probabilmente ora dirò una cosa sciocca, considerando che effettivamente non ci conosciamo sicuramente ne esce una strana affermazione XD, ma è un po' come ascoltare un'amica raccontare la sua quotidianità davanti ad una tazza di tè fumante, dopo un po' che non ci si vede.
    Ed io la trovo davvero una cosa piacevole, perché penso che siano proprio questi particolari più "comuni" e quotidiani che possono raccontare ancora meglio l'esperienza attraverso gli occhi di chi la vive.
    Ovviamente senza entrare troppo nei particolari, soprattutto riguardanti faccende private della coppia e non. La privacy sempre.


    Tutte le coppie litigano, sarebbe strano il contrario secondo me. XD
    L'importante è chiarire e confrontarsi.
    E che lo studio della lingua ti abbia permesso, oltre ad un avvicinamento alla madre, uno scambio di opinioni e la possibilità di comprendervi meglio credo sia davvero un'ottima conquista. Soprattutto considerando che non è affatto semplice esprimersi in una lingua straniera dovendo far fronte alla complessità di pensiero della lingua italiana. Si tende a far periodi troppo complessi da tradurre. Ovviamente parlo genericamente perché non ho mai studiato il coreano, la mia esperienza si basa più che altro sullo studio dell'inglese (che dopo anni ho ripreso da autodidatta, è ora che mi rinfreschi la memoria!) e delle lingue al liceo (un secolo fa quindi XD).

    Poi per gli errori che portano a fare qualche figuraccia... Capitano! XD E se all'inizio ti sotterreresti, più avanti ci fai due risate sopra. Per imparare bisogna tentare, intestardirsi e anche sbagliare, ogni tanto. XD
    So, don't worry!
    E, guardando all'accaduto in maniera positiva, ora sai qualcosa di nuovo! X°D

    Basta scrivere o ti lascio un commento chilometrico!
    Al prossimo aggiornamento!
    Un abbraccio.

    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola che piacere rivederti (risentirti XD), e come sempre le tue parole mi "confortano", non so mai davvero come considerare quest'arte del ciarlare XD hahahah ... i commenti sono sempre positivi e mi danno carica, ma pian piano il mio sottovalutare me stessa e il mio lavoro prende la meglio, fino all'arrivo di un altro messaggio che mi fa emozionare.
      Che dire, ciò che hai detto della lingua è la vera complessità del coreano e del resto delle lingue del mondo, metti anche il fatto che il coreano nel pensare è anche più complicato XD dell'italiano ... evviva!!!! Davvero a volte ci sono frasi che da noi sembrerebbero insensate, mentre per loro hanno un dato significato. Che sia dunque così anche per noi?? Eh certo! Basti pensare che quando traduco letteralmente dall'ita al coreano il mio lui non comprende il senso, anche se a me sembra più sensato della traduzione reale che andrebbe fatta. XD
      Poi sono chiacchierona ormai lo sai, quindi immaginati, sono lati negativi che a volte mi portano a sbagliare, abbattendomi di conseguenza.
      Poi poi ci si risolleva!

      Elimina

어서오세요 Eoseooseyo! Benvenuti, entrate pure nel mio blog!
Ognuno è libero di commentare, sempre nel rispetto però dell'altrui persona.
Grazie a chiunque decidesse di seguirmi e arricchire il mio blog con i propri pensieri, che per me sono sempre preziosi.
감사합니다! Kamsahabnida!