"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"

"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"
한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다 Un'italiana che dalla Corea del sud va e viene.

Vi aspetto su Facebook!

Dreaming of W. YouTube

venerdì 31 gennaio 2014

"Lezione" 8 (팔과): i verbi coreani


O.O
Che fate? Basta bighellonare!
La campanella è suonata!!!
Tutti in classe ...


싫어 Sirheo (non  voglio)
아아... 됐어! 
Aa ... dwaesseo!

(un modo per dire, "lasciamo perdere"/"finiamola qui"/"lascia perdere"/"lascia stare, nel nostro italiano potremmo dirlo in tanti modi)
Non fate i pigri, lasciamo stare lamentele varie e iniziamo la lezioncina offerta dal blog va ... che è meglio!
E se non volete peggio per voi!
Quando vi capita un signor So come seonsaengnim?


Prima di arrivare ai tempi verbali dunque, è bene capire cosa sono i verbi stessi e magari lasciarvi per la strada delle bricioline di pane, che accuratamente dovrete raccogliere; insomma prendete appunti, perché sto parlando di vocabolario e questa volta verbale, tra quelli magari più usati e utili. (non molti però, lasciamo il resto alle parti di vocabolario che continuerò più avanti, se non sapete dove trovarlo basta controllare nei link degli altri esercizi che ora vi posterò.)


Come al nostro solito ribadiamo le altre lezioni, necessarie per arrivare a questo ottavo appuntamento. Se non avete una base o mi seguite da questo istante, controllate anche:

ALFABETO - è necessario saper leggere e scrivere l'hangul per imparare
realmente questa lingua, non vi affidate al romaji (sì non smetterò di 
ripeterlo, non mi stanco mai)

Dittonghi (lezione 2)
Consonanti (lezione 3)

E poi il resto, entriamo nel vivo dello studio:
Pronomi (lezione 4)
Il possessivo (lezione 5)
Tema, Soggetto, complemento oggetto (lezione 6)
I numeri sino e puro coreani (lezione 7)

Alcune chicche:
Vocabolario n°1: Insa i saluti
Vocabolario 2°: mom, il corpo
Come contare la moneta (da vedere solo se si sa l'hangulLezioncine: 


좋아!
joha!


Bene! 
Conclusi gli affari possiamo tornare a noi!


Parliamo dunque di questi verbi coreani, ricordando bene due cose, che in questa lingua specifica non esiste femminile e maschile, non c'è distinzione e si deve dunque comprendere dal contesto o dal soggetto della frase (Sì, possono avvenire anche imbarazzanti -o meno- malintesi a causa di ciò) e che non esiste la coniugazione dei verbi a seconda dei pronomi personali. Io ho, tu hai, egli ha ... in coreano ci salvano da questo intoppo, in quanto il verbo rimane tale per tutte le persone, cambia solo a seconda della forma: passato, futuro, presente, passato remoto ecc ...
Comunque non la farò lunga questa volta (sul serio): fondamentalmente i verbi di questa lingua si distinguono in due fazioni, ovvero 

  1. verbi d'Azione (az -chiamo io), descrivono uno sviluppo, un'azione che si sta compiendo, si compierà o si è compiuta.
  2. "verbi" Descrittivi (des -chiamo io), che appunto descrivono qualcosa.
Come avete notato il secondo gruppo è accompagnato dalle virgolette nella parola "verbi", in quanto non sono altro che aggettivi che tramutano in verbi. 

Un esempio per farvi capire (rimaniamo un attimo in Italia) è: "bello" questo è un aggettivo che noi normalmente usiamo accanto al verbo essere, invece in coreano non serve aggiungere nessun verbo, perché l'aggettivo diventa da sé il verbo = essere bello (sono bello, ero bello, sarò bello e cia cia cia ... a seconda della coniugazione nel tempo verbale che si desidera), ma vediamo gli esempi in coreano?

NB: 
in questa lezione, come negli esempi delle lezioni precedenti 
utilizzeremo la forma "base" del verbo, 
ovvero con la sua bella radice 다 (da), 
si inizia così e prossimamente 
vi spiegherò come
usare il tempo presente.

Ecco in esempio un verbo d'azione e un verbo descrittivo (aka aggettivo, che descrive una qualità)

  • 가다 kada (andare) -az- (chicca, anticipazione: viene usato come "jolly", unendolo ad altri verbi ne specifica l'azione, ma per ora vi lascio con questo spoiler e non vi spiego altro, sono cattiva, lo so!)
  • 예쁘다 yebbeuda (essere carino) -des-
Nel caso del verbo descrittivo il vero aggettivo sarebbe 예쁜 (yebbeun) derivante dalla parola 예쁨 (yebbeum) che in italiano io identifico con l'avvenenza, qualcosa di bello sì ma in verità per descrivere qualcosa di incredibilmente bello troveremo un'altra parola.
Per parlare di tutti questi cambiamenti e dei loro perché, prima la ㄴ "n" poi la ㅁ "m", dovrete essere pazienti e attendere moolto più avanti. Sono discorsi più complicati.

Come ho già detto, dalla radice o base 다 "da" di questi verbi poi potremo comporre i vari tempi che la grammatica coreana ci offre, ma possiamo utilizzare anche questa forma, nel linguaggio ma soprattutto per lo scritto:
  • verbo andare 가 (ka) + radice 다 (da) 
  • l'aggettivo 예쁜 (yebbun) + radice 다 (da) in questo caso però la ㄴ (n) cade e così si forma il verbo descrittivo.
Ecco dunque a voi una serie di verbi che il blog vi suggerisce di imparare intanto in forma basa, per poi con il prossimo numero provare a coniugare (o se già sapete le regole dei tempi verbali fatelo subito):

VERBI D'AZ

이다 (ida) Essere
아니다 (anida) Non essere
있다 (issda -Pron  senza s) Avere/esserci (visto già nella lezione 5 sul possessivo)
없다 (eobsda -Pron  obda, con la o aperta) Non avere/non esserci
가다 (kada) Andare
오다 (oda -Pron   o chiusa) Venire (anche in questo caso messo insieme ad alcuni verbi ne determina l'azione proprio come per 가다)
돌다 (dolda -Pron  o chiusa) Tornare 
다니다 (danida) Frequentare
먹다 (meokda -Pron  la k non si sente molto) Mangiare
마시다 (masida -Pron mashida) Bere
자다 (jada) dormire, questo verbo spesso viene accompagnato dalla parola "sonno", 잠자다 (jam jada) perché è un verbo
놀다 (nolda Pron o chiusa) Giocare
읽다 (ilgda -Pron simile ad ilda) Leggere
공부하다 (kongbuhada -Pron la g finale di ng si sente poco, konbuhada) Studiare
그리다 (keurida -Pron kurida ma una u a denti stretti quasi eu) Disegnare
보다 (boda -Pron o stretta calante) Guardare
듣다 (deudda -Pron dudda, ma sempre una u a denti stretti quasi eu) Ascoltare
말하다 (marhada) Parlare
알다  (alda) Sapere
이해하다 (ihaehada -Pron ihehada) Capire 
찾다 (chajda -Pron chada, ma avviene una sorta di interruzione a causa di quella j) Cercare
사다 (sada) Comprare
팔다 (palda) Vendere
닦다 (dakkda -Pron dadda, non si sentono la doppia k, ma sembra che vi sia una doppia d) Lavare

VERBI DES

예쁘다 (yebbeuda -Pron yepuda, la u a denti stretti simile a eu, mentre le due b sembrano quasi una p, diversa però dalla ㅍ) Essere carino
아름답다 (areumdabda -Pron arumdabta la solita u simile a eu e la b seguita dalla radice conferisce quasi una t finale) Essere bello
못생겼다 (mossaenggyeossda -Pron si inizia con una sorta di mot "o" stretta e la "t" interruttiva, anche se in verità abbiamo una "s" in quella posizione, e poi senghyota) Essere brutto
크다 (keuda -Pron kuda con la eu) Essere alto
낮다 (najda -Pron per via di quella j che non si sente abbiamo nadda) Essere basso
덥다 (deobda -Pron o aperta) Essere caldo
춥다 (chubda) Essere freddo
쉽다 (Swibda) Essere facile 
어렵다 (eoreobda -Pron entrambe le o aperte) Essere difficile
아프다 (apeuda -Pron eu, quindi u a denti stretti) Essere doloroso (inteso star male sia d'animo che di fisico)
맛있다 (masissda -Pron mashidda, che detta velocemente risulta un mashta) Essere buono -inteso nel cibo-

SPECIFICHIAMO CHE:

  • alcuni di questi verbi sono irregolari (anche di questo è inutile parlarne adesso);
  • posto il romaji, ma se mi conoscete saprete ormai che non sopporto l'utilizzo del romaji, però credo che molte persone ancora ne facciano uso e lo posto per questo, ribadendo però che: è inutile! Studiatevi l'hangul! Il primo romaji comunque è la versione fedele, accanto la pronuncia -come posso spiegarla io a parole, visto che è difficile, il coreano ha suoni che spesso a noi non appartengono, quindi spesso non si possono descrivere completamente bene, bisognerebbe sentire proprio con orecchio la pronuncia. Occhio però a non farvi ingannare: se ascolterete drama o qualche dietro le quinte, quiz, intervista del mondo kpop, potreste sbagliare a comprendere determinati suoni, se non avete un orecchio allenato o non conoscete la parola specifica. In quanto dipendentemente dall'accento di una persona madrelingua a volte alcune consonanti e vocali cambiano: 네 "ne" per dire "sì" a volte sembra che si trasformi in "de", ma non è così, è una "n" molto dura e a seconda della persona che vi sta davanti potreste sentire "ne" oppure un quasi "de"; altra faccenda è il 고 "go" con una "o" chiusa, spesso la trasformano in "gu" per il nostro orecchio, invece non è cos' anche se il suono si avvicina. (se no sarebbe scritto scosì 구) E così via ...
  • I verbi che vi propongo sono quelli più usati, limitati assai. In verità spesso una sola parola può contenere anche 3 e passa significati, ad esempio 돌다 significa anche girare; com'è vero che ci sono invece significati che possono essere espressi da più parole, per pulire si può usare anche 청소하다 o 씻다, o per il comprendere troviamo pure 알아듣다 un mix di due parole (sapere e ascoltare) ecc ... Anche se a volte queste hanno particolarità che ne determinano il modo in cui le si deve usare o specificano qualcosa rispetto ad altre ancora. Perchè mi sono limitata a questi? Perché non sono la conoscenza massima, io stessa sto ancora studiando e non sono a conoscenza di tutto in coreano, anzi! Quindi ho preferito stare sul semplice, anche per non crearvi confusione e lasciarvi piccole nozioni solamente.



Per oggi chiudo!
잘있어요!
Jal isseoyo! (resta bene, letteralmente)
Statemi bene ragazzi!
Ci vediamo alla prossima!!!

Noto che il mio lui non ha un viso dolcioso come il CNbluino,
ma facciamo finta che sia lui, mentre corregge i miei compiti
(che spesso si rifiuta per pigrizia)
...
Beh, in verità il sono il triplo di quella li XD




mercoledì 29 gennaio 2014

I gelati coreani

Un buon gelato non lo si rifiuta né in inverno né tanto meno in estate.
Ma se non fosse così tanto buono????


Il gelato è affar nostro, su questo non c'è questione! Come lo facciamo noi italiani, che emigriamo in tutto il mondo portando quel dolce estivo così zuccheroso, morbido, fresco ... non può farlo nessuno!


SIA CHIAROOOOO
GENTE?!?!?!




Anche a Seoul si può trovare logicamente tale leccornia, addirittura ne troviamo diversi sapori e consistenze, tra cui dei veri e propri negozi dove potersi "auto gestire" la propria ordinazione, scegliendo i gusti e gli abbellimenti a proprio piacere. Però bisogna dire che va per la maggiore la catena americana Baskin Robbins. 


Al Baskin Robbins

Devo ammettere che non mi dispiace il gelato che propongono. Le loro idee per i vari gusti spaziano dal classico cioccolato al ... caramella di cotone? 
O.o???? ... 
Torte gelato belle ma anche buone!!!




XD Così citava il nome e così sembrava a vederlo: "sofficiosamente" rosa, azzurro, colori pastello. Oppure ancora la soda: un bicchiere della bibita, cuscinetti (così li chiamo io) di tapioka, un piattino a fare da tappo con la pallona di gelato alla vaniglia, soda e amarena con bigliette blu scoppiettanti all'interno della crema. 
E a proposito di questo, ci sono anche le torte gelato da provare, le trovate al Baskin o anche in tutte le Bakery di Seoul.










Certo, comunque niente a che vedere con il nostro caro gelato.


Se non volete "americanizzarvi" e lasciarvi trasportare dai gusti coreani in questo preciso argomento, allora non fatelo proprio nel caso dei gelati "soffici" che si trovano per le strade trafficate di Myeongdong o in alcuni centri commerciali come la Coex. Macchine dove ci si serve sempre da soli il proprio ice cream, ma senza troppi fronzoli, solo un cono, la crema e via! Il tutto controllato da un ragazzo, "guardia" di turno. 
Un mattone per lo stomaco e per il palato! 
La cremosità è inesistente e il gusto non molto saporito.


Meglio, a questo punto, affidarci ai Café. Io al Café Bene assaggiai un gelato all'anguria molto
curioso con i semi ... di cioccolato. Un'idea carina e vi assicuro che i due gusti insieme stanno divinamente. 
Sempre nelle caffetterie troverete ogni sorta di simil 아이스 크림aiseukeurim (scriviamolo alla coreana), ovvero frappè vari, frullati alle creme, gelati-granatina che si mangiano in quelle coppe giganti per 10 persone ... No, dai esagerata! Ma in tre persone è quasi il minimo! 
Infatti si dice che se una ragazza prende quel tipo di coppa (giganta) in solitaria sia per scacciare il malessere dato da un avvenimento alquanto spiacevole ... forse dovuta ad una rottura?
A vote creano vere e proprie delizie sia per il palato che per la vista, con la frutta poi si sbizzarriscono eh! Notare il gelato al melone verde qui sotto:

Foto della sorella di mio cognato




E che ne dite del classico gelato coreano 팥빙수 Patbingsu


Con tanto di ingrediente essenziale per "ogni" asiatico che si rispetti (notiamo le virgolette): 팥 Pat, i fagioli rossi dolci. Il Patbingsu può avere diverse forme, colori e sapori, in quanto è gelato normale con simil granatina, quindi ghiaccio tritato e appunto questi fagiolini rossi o la marmellata di fagioli rossi, per il resto possono aggiungerci di tutto: cioccolata, frutta varia, cereali ...
Gelato granatina assaggiato
in noraebang
Lo assaggiai con uno dei chingu coreani che incontrammo nel primo viaggio, ma sinceramente non amo i fagioli rossi, né interi e nemmeno in salsa. Il gusto lo trovo abbastanza simile ad una marmellata (non per niente fanno PURE la marmellata) in quanto dolcezza e visto che non gradisco nemmeno quella di frutta ... Per il resto il gelato è mangiabile, freschissimo quando ci mettono la frutta con il gracchio, ma troppo caotico per me.
E ne assaggiai uno similare in una noraebang, il mio ragazzo mescolò una strana sostanza (cocaina? XD Sembrava) all'interno e il tutto divenne più bianco, molto simile latte. Mi sono chiesta se fosse latte in polvere ... O.O
Comunque davvero niente di così speciale il Patbingsu per la sottoscritta.



E non dimentichiamoci delle meravigliose Crepes gelato delle varie catene giapponesi che si trovano in giro per la capitale! Se siete della mia annata, più grandi o poco più piccoli ricorderete la piccola Yuu innamorata di Toshio nell'anime Maho no tenshi Kuriimi Mami, italianizzato con L'incantevole Creamy. 

Sì?
In due momenti diversi
e luoghi diversi
ma sempre lo stesso
marchio giapponese
Bene, allora ricorderete che i genitori di quella bimbetta che si trasformava in quella incantevole (appunto) cantante di nome Crimy, avevano una "Creperia", con tanto di chiosco dove creavano quelle deliziose merende. La prima volta che entrai a Seoul in un luogo simile mi sentii emozionata come una bambina, nel mio cervello la Giorgia di 3 anni urlava: "oddiooo!!! Il negozio di Crimy!!!" ... Cosa va a pensare e nascondere una ragazza ancora legata a quel suo lato infantile ... ma se non fosse così come farei a lavorare con i bambini???
Insomma, sì! Sono un'amante dei cartoni anni 80!!!!
Inutile dire che il prodotto è eccezionale: crepes banana, panna montata, gelato alla creama; crepes cioccolato, vaniglia e mandorle; panna montata, fragole, crema alla vaniglia e fragola, topping ... Un sacco di gusti con o senza frutta.



Un'altra opzione è quella del gelato dal cono ricurvo al mais: 지팡이 Jipangi! 
Il cono è come vedete nella foto, giallo, croccante e curiosissimo, ma il gelato con cui ve lo riempiranno fino all'orlo è lo stesso che trovate in quelle dannate macchinette perciò ... non è il massimo. 



Fotografato ad Insadong
Inoltre non è proprio elegante da mangiare XD ci si sporca che è un piacere.
Io non lo assaggiai, ma mia sorella suggerisce: "fuori il cono sa da popcorn e la cosa spiacevole quando lo si morde per arrivare al gelato è che logicamente il contrasto tra la temperatura del cono mais e il gelato super ghiacciato."



Veniamo ai gelati nei market: bene o male sono simili alle grandi marche commerciali, niente gusto artigianale logicamente, ma la curiosità sono proprio le tipologie di gusti, associano sapori che per noi italiani possono sembrare strani o semplicemente non ne siamo abituati. 

Appunto gusto oreo
A me piacciono decisamente i "sorbetti", gelati che si gustano succhiandoli dalla bustina, con tanto di beccuccio di plastica (vedere la foto). Molto buono il gusto Oreo (a Seoul ne fanno una mania), meno quello al latte e ottimo quello al caffè arabica. Conosco solo la marca 설레임 seolleim.









O ancora provate i ghiacchioli dal doppio stik, 
쌍쌍바 Ssangssangba






Uno per voi e uno per la vostra dolce metà, staccarli insieme porta bene (un pò come l'osso del pollo) ma se non si romperanno a metà o vi si romperà il legnetto (XD potrebbe succedere) si dice che porti sfortuna in generale (non so se amoroso nel caso della coppia).

alla soda, buonissimo
Io preferisco di gran lunga il ghiacciolo in "bottiglietta di plastica", io conosco con il nome di 뽕따 bbongdda, da gustare senza la paura che sciogliendosi ci coli da per tutto!

I gelati all'italiana esisteranno da qualche parte a Seoul?
Esistono, ma queste tipo di gelaterie sono molto difficili da trovare (come i reali ristoranti di conduzione italiana). Fino ad ora solo una era degna di portare il nome italico e si trovava al yuksam building (63 building/ 육삼빌딩). Anche il nome dei vari gusti era tutto all'italiana, l'ajumma che serviva decisamente no XD ma sapeva pronunciarli in modo impeccabile.

Sta dicendo 맛있다
masissda, che è buono.
Buon per lei!
Bene ... che dire di più?
Spero solo che questo post possa incuriosirvi e deliziarvi ... lo so che vi sto facendo venire l'acquolina in bocca! (per gli amanti di dolci)

Vi lascio dunque con una pubblicità XD di un gelato coreano "buon gelato" all'italiana che ho visto giusto oggi:





Per vedere l'mv intero: Buon gelato

lunedì 27 gennaio 2014

Libri che parlando di amori tra Europa e Asia?

Questo post lo creo per tutti coloro che seguono il blog ma non la pagina facebook annessa! 
Se avete letto qualche estratto di un mio racconto tra queste pagine e vi è piaciuto, devo avvisarvi che il romanzo in questione è bello che terminato e ormai pure disponibile come ebook nel sito di Amazon.
Purtroppo no: per ora non c'è una pubblicazione cartacea e non sarà in programma almeno che il libro non abbia abbastanza successo da interessare ad alcune case editrici. Purtroppo io non provengo da una famiglia ricca XD e ormai sono disoccupata, oltre ad avere un sogno che impiegherà pure il mio poco denaro, oltre che tanta forza d'animo e pazienza.

Comunque, per chi non sapesse di cosa sto parlando allora specifichiamo la cosa:

oltre ad essere una blogger, sono anche un'aspirante scrittrice e il mio genere sinceramente
varia a seconda del momento: fantasy, dark, urban fantasy ecc ...
Da ormai tre anni però mi sono soffermata a creare
storie che vedono come protagoniste una parte Europea, spesso italiana, e una parte Asiatica: cinese, giapponese e coreana per ora.
Vivendo io stessa un amore di questo tipo e guardando spesso drama, il mio genere si è appunto soffermato su questa particolarità che io indico come una sorta di firma.


Il primo romanzo:
Sakura, parla di una ragazza italiana espatriata in Giappone per disperazione e l'incontro con il suo coinquilino particolarmente odioso.
Di questo ne avevamo già parlato.

Ora però è uscito:
Baby Love Chocolate, un romanzo meglio sviluppato rispetto al primo, con un finale a sorpresa. In questo caso l'amore proviene dalla Corea del sud e anche se Seoul non è l'ambientazione comunque se ne parlerà.

Per altre informazioni nella pagina 
Inchiostroღ Cha 茶 & Kkul tdeok 꿀떡:  



Troverete tutte le info necessarie a scaricare i due romanzi! Non è difficile! (ricordando che di ebook si tratta) Inoltre all'interno degli album dediti ai vari libri troverete dei piccoli stralci della storia, così potete leggere e decidere se acquistare o meno il prodotto.
Sakura è in vendita a soli 99 cent, mentre Baby Love Chocolate per 2,60. 

Per coloro invece che non girano su facebook, allora ecco qui la trama: 

Tutti noi abbiamo un lato infantile dentro di noi. Una parte del nostro essere che è bene accogliere, abbracciare. Perché ignorarla? Giorgina ad esempio ci si trova talmente bene da dargli pure retta, forse troppa. A causa del suo strano carattere fa scappare gli uomini … a quanto pare. O meglio loro l’accolgono, ma tenendola con sé il tempo necessario che ci impiega un bel paio di gambe lunghe a richiamarli. Come una vecchia coperta che scalda, durante le fredde notti, in attesa di comprare un bel scalda sonno. Un personaggio come lei, più simile ad una caricatura anime, definita una mocciosa persa tra le sue nuvolette di fantasia, come potrebbe mai anche solo scontrarsi con una vera figura femminile, uscendone indenne per giunta?Ventisei anni, appassionata di latte al cioccolato, una passata storia sentimentale che tormenta ancora il suo cuore, un ragazzo di cui è invaghita da un’eternità, che continua però a farsi sfuggire, un lavoro che ama, quello della scrittrice, e… la vita sociale? Per fortuna ci sono loro! Senza quelle cinque disgraziate e i loro singoli caratterini a quest’ora forse Giorgina si sarebbe mummificata di fronte al pc. E poi c’è ... Cioè, ci sarà … Lui! Un uomo venuto da distante, troppo distante, dalla cultura totalmente diversa dalla sua. Il nuovo vicino di casa sarà un elemento di disturbo o di aiuto? Di certo il suo arrivo cambierà decisamente qualcosa …

PER SCARICARE UNO DEGLI EBOOK BASTA:
  • creare un account su Amazon, qui: www.amazon.it
  • scaricare gratuitamente kindle programma per pc, qui: http://www.amazon.it/gp/feature.html?ie=UTF8&docId=1000576383 (o dal cellulare cercare kindle app su google-store)
  • cercare nel suddetto programma il libro che vi interessa e comprarlo! Se per voi è troppo difficile allora tornate al sito Amazon e compratelo da lì! Non importa! La cosa importante è solamente avere il dato kindle già installato e il gioco è fatto! (Per avere il link esatto dei libri sul sito, cliccate nel link qui a piacimento: Sakura ebook su amazon,  Baby Love Chocolate ebook amazon)

  • NB: il romanzo Baby Love Chocolate potrebbe avere anche promozioni free, quindi brevissimi periodi per poterlo scaricare gratis, ma non so dirvi quando. Per Sakura le promozioni invece si sono concluse.

    Aggiungo anche la trama di Sakura, per chi se lo fosse perso:


quando la disperazione ti prende sono solo tre le cose che puoi fare. Rifugiarti nella fantasia e magari rischiare di perdere la sanità mentale o affrontare la questione coraggiosamente. Aurora optò per la seconda, emigrando disperatamente in Giapponese dopo l'invito di uno strano cugino, spuntato improvvisamente dal nulla. Questa rimpatriata poterà la giovane ad incontrare altre due persone, che forse rimarranno indelebili nella sua vita. 
Riuscirà a trovare un nuovo inizio nella terra del sol levante e magari pure l'amore?





Per l'ultimo uscito non ho ancora un booktrailer (presto ci sarà), ma per Sakura sì, lo trovate qui sotto (creato da una lettrice):



Grazie dell'attenzione come sempre! 
Questa volta non è la blogger a ringraziarvi ma la scrittrice Giorgia



domenica 26 gennaio 2014

Kimchi simbolo di unione



C'è una parola che bene o male tutto il mondo associa alla Corea del sud, ma che in realtà altro non è che un alimento nazionale per entrambe le Coree, anche la sorella del nord, in quanto per molti storici la ricetta di partenza la idearono nel periodo dei "Tre Regni". Non per niente sono state trovate poesie del periodo della dinastia Goryeo (고구려 Goguryeo) dove si menzionava appunto il condimento di cui stiamo parlando. 
Si tratta di un contorno (반찬 banchan) antico e che inizialmente era considerato solamente delle semplici verdure salate. Mano a meno però la ricetta si è sviluppata, aggiungendo così il peperoncino importato dall'occidente e diverse spezie per cambiare il sapore dei vari tipi di:

김치
Kimchi



Infatti ora come ora ogni famiglia ha la sua privata ricetta, differente dalle altre e da quella più commerciale. Ricetta che alcune famiglia ancora adesso custodiscono gelosamente, tramandandole con fierezza alla propria prole.
Proprio per questi motivi gli ingredienti cambiano: aglio, kochu (appunto il peperoncino, ingrediente essenziale), pesce fresco, zenzero, anche le frutta, cipolla, rafano, cetrioli, frutti di mare e chi più ne ha ...
Solitamente viene usato il cavolo cinese, ma io so che molti coreani ci tengono a dire che ... non è cinese XD in quanto il kimchi è un piatto coreano, per cui il cavolo è coreano. Insomma sono molto gelosi del loro piatto nazionale e ne vanno fieri, l'orgoglio sale a mille e non solo per chi apprezza l'alimento specifico ma anche per i coreani che ne farebbero volentieri a meno: patriottismo?
Comunque non sapete quante lotte ho fatto per via di questo argomento. 


Ma appunto: le verdure e il condimento cambiano a seconda delle stagioni per cui ... non litighiamo per forza! XD
Le foglie del cavolo devono essere divise (tagliate anche, ma grossolanamente) e poste tutte in un
recipiente, per disporre poi del sale, dei pesi e lasciar riposare per 5 giorni, in modo da togliere l'acqua dalle foglie. Dopo di che il kimchi si condirà a piacimento, dipendentemente dalla ricetta, con grosse manciate di peperoncino, infine avrà un altro periodo di riposo e fermentazione.
Altra tipologia di kimchi,
fotografia della sorella
di mio cognato.









Giare per la fermentazione del kimchi e altre paste come
il kochujang o la pasta di fagioli fermentati.
Scattata da me al Namsangol, 2012
Grandi ciotolone o giare di Kimchi (dove dovrebbe essere conservato in modo da permetterne la buona conservazione e fermentazione) vengono preparate nel periodo autunnale in grandi quantità dalle famiglie coreane (ancora oggi, ma pian piano molti si stanno appoggiando alle grandi industrie del settore, perdendo la propria tradizione), che normalmente trascorreranno un'intesa settimana nella preparazione, in modo da poterne usufruire per tutto l'anno.





Alla fin fine preparare il kimchi è anche un modo per unire la famiglia (per chi ancora lo crea in casa), non solo quella principale: figli, genitori, nonni, ma anche i parenti più lontani come zii e cugini. Ci si trova tutti insieme nell'abitazione "principale" (nonni) o meglio a seconda dello spazio, disposizione e tutti vengono coinvolti nella lavorazione di questo contorno, anche i bambini a volte. ^ ^ Una tradizione affascinante e molto importante.
Preparazione del
kochu, peperoncino
essenziale per il kimchi
Suoceri e cognata
di mia sorella


Kimchi preparato
dalla mia "suocera" bella
accanto dei ramyeon
Il kimchi è un contorno che io chiamo: costante, perché viene deposto SEMPRE sul tavolo, in qualsiasi evenienza. Può mancare l'aglio, la lattuga o le zuppe, ma il kimchi lo si mangia anche con i ramyeon istantanei, o anche semplicemente solo con del riso. Però con esso si fanno mille ricette ancora in specie per le zuppe. (consiglio i ramyeon al kimchi)
Il suo sapore è particolare, forte, piccante. Io lo considero anche acido, ma ognuno la pensa diversamente perché appunto: dipende dalla tipologia di kimchi e dipende anche dal palato delle persone. Personalmente non amo la verdura e nemmeno questa! Anzi, l'odore stesso molto pungente a mio avviso è quasi nauseante. 


Aprire il frigo di un coreano impestato di kimchi è un'avventura che non vi consiglio di provare. XD




Due tipologie di Kimchi,
foto della sorella
di mio cognato.
Però a molti piace, non solo ai creatori di questo alimento, anche se tra la popolazione coreana c'è una buana fetta che non apprezza il loro stesso vanto. Insomma non piace a tutti nemmeno nel proprio territorio, eppure lo si mangia comunque: semplicemente perché fa bene. Una sorta di educazione alimentare insomma. 
E' un contorno che "pulisce" la bocca in specie dal grasso, se si mangia la carne (kogi 고기) ad esempio, o una qualunque tipologia di cibo unto e ricco di oli e grassi. 

E' dunque una pietanza salutare, e non solo per via della fermentazione, che aiuta la digestione o per il kochu il peperoncino rosso, come molti altri alimenti coreani si dice che porti benefici all'organismo prevenendo perfino i tumori.








La mia reazione dopo il primo assaggio (anche i successivi):
 

한글단어 Vocaboli hangul: Mom 몸, il corpo

Aspettando altri post interessanti, Dreaming of Wonderland vi propone una seconda breve carrellata di vocaboli a tema!
Questa volta, dopo i saluti, affronteremo:
le parti del corpo!

E visto l'argomento ci servirebbe un maestro d'eccezione:



Be Rain in questo contesto ci sta benissimo, nevvero?
Ma anche i fanciulli vogliono la loro parte allora ...




Anche qui avviso: non intitolo il post come al solito "Lezione ..." perché considero tutto ciò solo un'aggiunta alle vere e proprie lezioncine di grammatica, nonostante ciò troverete i vocaboli etichettati allo stesso modo: piccole lezioni di hanguk

QUI TROVATE ALTRI POST UTILI
PER LO STUDIO:
Vocali (lezione 1)
Dittonghi (lezione 2)
Consonanti (lezione 3)
Pronomi (lezione 4)
Il possessivo (lezione 5)
Tema, Soggetto, complemento oggetto (lezione 6)
I numeri sino e puro coreani (lezione 7)
Vocabolario n°1: Insa i saluti
Vocaboli 3°: Kamjeong, le emozioni


Ed ora iniziamo!
Buona lettura e buono studio! ^ ^


(ricordo che c'è molta differenza tra o/eo, la prima chiusa e la seconda aperta, come vi sono differenze tra u/eu, parlando di pronuncia. Se non lo ricordate, andate a controllare la lezione 1 sulle vocali)

몸 mom = corpo
머리 meori = testa
머리카락 meorikarak = capelli
귀 Kwi = orecchie
얼굴 eolguel = viso
이마 ima = fronte
눈 nun = occhi
코 Ko = naso
코구멍 Ko kumeong = narice
입 ib = bocca
입술 ibsul = labbra
이 i = denti
턱 teok = mento
목 mok = collo, gola
어깨 eokkae = spalle
팔 pal = braccia
손 son = mano
손가락 sonkarak = dita della mano
손톱 sontob = unghie della mano
가슴 kaseum = petto (a volte lo identificano anche per dire cuore)
유방 yubang = seno
백 baek = la schiena
배 bae = pancia (ma anche pera e nave)
허리 heori = vita
다리 dari = gambe
무릎 mureup = ginocchia
발 bal = piedi
발가락 balkarak = dita dei piedi
발톱 baltob = unghie dei piedi.

^ ^ spero vi bastino ...

Per ora!



안녕히가세요!!!
annyeonhi kaseyo!




Io preferisco chi non si spoglia che ci potete far?





domenica 19 gennaio 2014

La foresta dei sogni della capitale coreana: Buk Seoul Forest of the dream.

Per gli amanti della natura c'è un luogo che consiglio caldamente di visitare a Seoul:

북 서울 꿈의숲
Buk Seoul kkum e sup
Buk la foresta dei sogni di Seoul.



Un tempo veniva chiamato Dream Park semplicemente ed è il 4° parco più grande della capitale!
Assolutamente gratis l'entrata e ci si può soffermare con i propri amici animali. E' un luogo di
incontri d'arte, relax, scampagnate nella più completa tranquillità. Essendo un territorio molto vasto logicamente c'è da camminare parecchio e addirittura al suo interno, oltre a dei punti di ristoro come il Café "La Foresta" (sì, in italiano), oltre ai vari laghetti, ai vari punti elevati dove poter scattare meravigliose fotografie o solamente ammirare il paesaggio, oltre alla fontana nel grande lago e vari fiumiciattoli, vi è pure una zona (recitanta) dove si possono osservare i cervi.
Inoltre dalla grande torre di osservazione, dove sono state girate delle scene del drama IRIS con protagonisti del calibro di Lee Byung Hun (ormai internazionale) e il rapper TOP, il panorama deve davvero mozzare il fiato. (non ci sono stata, ho preferito il versate opposto, anche perché eravamo parecchi lontani da quel punto ben preciso)

Il Café "La foresta"



Che posso dire personalmente di questo luogo?
Intanto, nonostante la bellezza continuo a preferire il Namsan Park, ma semplicemente anche qui è la pace dei sensi. Logicamente lo sconsiglierei durante l'inverno! Meglio vederlo con i colori sgargianti dell'estate, nonostante l'afa o della primavera, anche se pure i colori autunnali non devono essere affatto malaccio.
Torretta di Iris


Andai con il mio ragazzo ed un suo amico, che tra l'altro fu proprio quest'ultimo ad informarci riguardo alla curiosità della torretta di osservazione dove è stata girato il drama sopra citato. Ci spostammo in taxi, ma in internet ho trovato delle indicazioni, se qualcuno avesse voglia di farci un salto: la linea 4 della metro fino a Miasamgeori 미아삼거리, l'uscita da prendere è la 1, dopo di che ci sono 10 minuti di bus (numero 9 o 11) che si fermerà proprio davanti alla vostra destinazione.

Per altre informazioni eccovi qui l'indirizzo: 
173, Wolgye-ro, Gangbuk-gu, Seoul
서울특별시 강북구 월계로 173 (번동)