"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"

"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"
한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다 Un'italiana che dalla Corea del sud va e viene.

Vi aspetto su Facebook!

Dreaming of W. YouTube

giovedì 5 settembre 2013

Terzo viaggio a Seoul: si sta in famiglia!

La mia "avventura" famigliare partì con un pò di agitazione e forse un accenno di paura. 

Madre terribile in Secret Garden

Non paura che sua madre potesse realmente essere la tipica suocera da Drama ... ma quasi. XD I ragazzi da telenovelas coreane non esisteranno, ma di madri così ne troviamo anche qui in Italia, o no?

No, la mia paura era per il disturbo che le avrei recato. Un'estranea in casa, una persona in più in quella casetta tipicamente coreana, dalla minuscola entrata dove porre le scarpe, la cucina nel corridoio che univa tre differenti stanza: il bagnetto e la camera del mio ragazzo sono le più piccine e il "salone" o sala da pranzo/camera da letto, dove si mangia appunto e dove dormono le due donne di casa Jin. E poi come dimenticare la graziosa veranda dove si fa il bucato.
D.Yong mi aveva messo al corrente: "la tua famiglia è meravigliosa, ma conosco bene la mia. Sappi che ti regaleranno il cuore! Non abbiamo molto ma quel che possiamo offrire, noi te lo daremo!" e così fu! E' una donna forte, quale coreana non lo è? Il genere femminile di questo paese l'ho sempre visto molto autoritario, anche se sicuramente non tutte sono così! Lavora tantissimo per una signora della sua età, si spacca la schiena per mandare avanti la casa e i suoi figli, che di certo non sono a casa a girarsi i pollici, ma lavorano entrambi. 
Nonostante il problema della lingua, riuscii a conquistarla pian piano, almeno così ho compreso, anche grazie alla sua risatina quando ringraziavo o mi azzardavo di chiedere qualcosa in lingua, un pò come se fossi stata la sua bambina e iniziassi a pronunciare le mie prime parole.
"MI azzardavo", sì perché con lei, a differenza della sorella di D.Yong o di qualsiasi altro coreano, provai poco a "buttarmi", tentando con la lingua coreana, che ormai studio da quasi un anno (anche se i primi mesi sono quasi del tutto da considerare pari a zero in quanto studio.) no, con lei avevo un certo timore e per questo provai relativamente poco. Insomma ogni tanto avevo un piccolo blocco. Infatti le promisi che il prossimo anno sarebbe andata meglio.
Dunque sì, provavo un certo rispetto/timore verso di lei.


La sorella invece, contrariamente a quel che pensavo, visto il primo freddo incontro, si rivelò simpaticissima! Specie quando battibeccava con suo fratello. Anche lei, nonostante abbia poco niente, cercava sempre di offrirmi tutto, parlo non solo di pagare pranzo, cena o taxi, ma pure regalandomi le sue creme e via dicendo ...
Oddio io logicamente rifiutavo spesso! Oppure a mia volta mi offrivo di ripagare le loro gentilezze. Ci mancherebbe!!! Però devo dire che faticai parecchio, XD a volte non mi lasciavano la libertà per farlo.
Na Reum è il suo nome, ha ventisei anni (io sono la sua Eonni) e con lei il primo giorno andammo a Sinchon per pranzare insieme, farci un giro. Successivamente, durante il viaggio ci accompagnò in tanti altri posti, perfino al cinema alle sette di mattina, per non parlare dell'ultima sera quando andammo a mangiare una donkaseu buonissima. (cotoletta coreana.)
Alla fine quando poteva, si univa a noi due, e ciò mi faceva un gran piacere perché voleva dire che in mia compagnia si trovava bene.
E poi c'è il mio mito: la Eonni di tutte le eonni! XD La secondogenita! Una donnona sboccata che rutta e ama bere (non mi dite: "quale coreano non ama farlo", perché ne conosco più di uno! Ma di norma vi direi ... avete ragione!), una super mamma con due pulcini meravigliosi! Una super moglie che tiene il marito al guinzaglio XD ... la donna che mi disse di tornare in Corea per Maggio, così da partecipare al compleanno del fagottino di casa, colei che mi avvisò: "torna presto in Corea così al prossimo giro posso rubarti gli occhi!". La donnona che al fine nel nostro incontro si commosse, nonostante ci fossimo viste una volta soltanto. Non erano lacrime fasulle le sue, ma sentite. Non è il tipo di persona che metterebbe sù un teatrino simile, al contrario è il tipo da schiaffarti in faccia ciò che pensa, bello o brutto che sia. Confessò di aver letto nel mio volto, nelle mie parole, nella mia gestualità il bene, semplicemente questo la conquistò ... 
Insomma fu la prima ad affermare ufficialmente, a parole e non solo con i fatti, che sì! Aggiudicata! 지아 Jia (moi!) fa parte della famiglia Jin! A suo dire sono perfetta per suo fratello (a proposito del quale continuava a chiedermi cosa trovassi di bello in lui XD). E quante risate ci siamo fatte! Sorrido ancora nel pensare a lei che brinda ed esclama "Oh My GAAAD" XD ogni cinque minuti!
La prossima volta gli insegnerò "oh mio Dio" almeno sarà più in tema ... :P

In questo viaggio verso Seoul, incontrai diverse persone, la prima Vania, italiana trentottenne in partenza, sola, per l'Australia. Per lei grandi news al suo ritorno, forse io e sister le passammo un pò di fortuna.
Seconde, le ragazze "gruppo attesa aereo" con cui io e sister chiacchierammo mettendo alla prova il nostro umile sapere coreano XD ... Ma di loro vi ho già parlato nel primo post!
Ebbene poi ci fu un incontro faccia a faccia con due chingu di facebook o meglio ancora di forum, visto che tutte e tre partecipiamo al DAF! Greta e Jessica, nel loro primo viaggio a Seoul (prima ancora visitarono il Giappone). Insieme ci siamo divertite e sopratutto, cosa che Je non scorderà mai, camminato un mondo!!!!! Ma grazie a questo abbiamo ammirato posti fantastici.

E in ultima gli amici di D.Yong ... selezionati, perché ... Ha buone amicizie e ... pessime, come tutti!
Jang Uk, il gentleman nerd, ci accompagnò in un parco meraviglioso: Bok Seoul Forest of Dream (ne parleremo avanti), una foresta enorme, da dove si può ammirare la torretta dove sono state girate delle scene di Iris, il drama. Che dire di questo ragazzo? Alla fin fine gli ho chiesto di prendersi cura del mio lui, perché lo capii al volo: ottima persona e ottimo amico! Intellettuale, simpatico e pure intraprendente nonostante la timidezza! Non sa molto della lingua inglese, ma inizialmente si sforzò comunque moltissimo per comunicare con me, comprendendo poi che poteva anche farlo in coreano se non andava ad arrampicarsi in argomenti troppo difficili! XD Riuscimmo dunque a rompere il ghiaccio e conversare su tutto, in specie su una cosa che lo attanaglia: "i giovani d'oggi privi di passioni". Lui ama cantare, proprio come il mio ragazzo; non per niente sono compagni di Noraebang! 
Minji e SamHyeob, i fidanzatini freschi, freschi, invece furono più timidi, anche se lei continuava a sorridermi e guardarmi con due occhioni strani. E' carinissima, non il tipo da tacchi alti e fashonismo dalla testa ai piedi, ma un tipetto alla hip hop, più terra terra. Con loro andammo proprio in una Noraebang, rivelandomi così che SamHyeob possiede una bellissima voce, mentre Minji fu perfetta nel pezzo delle Crayon Pop Bar bar bar XD ... che per la cronaca: ho appena scoperto il titolo e il nome del gruppo! Il tema kpop lo ignoro abbastanza, ultimamente poi sempre di più (sì, Bigbang a parte).





Che dite?
Le facciamo le ultime riflessioni di post?


Non ho incontrato nessuna star del Kpop ... non ho parlato con nessun idols o vips di alcun genere. 


Se qualcuno dovesse rimanere deluso da questo ... sorry *spallucce*, non è di questo che tratto. In due mesi suddivisi in tre viaggi tra il 2012 e il 2013 non ho mai visto ombra di famosi, nemmeno la puzza di dopobarba! Dunque non è tra le mie esperienze e non è nemmeno una cosa a cui aspiro. Se dovessi mai incontrare qualcuno di famoso, tranquilli! Ve lo dirò, ma anche senza incontri fatali caduti dal cielo (solo in quel caso potrei vederne uno, non ho intenzione di andare a caccia) vivo, perciò ...

Se qualcuno avesse una domanda in serbo del tipo: come posso incontrare un idols? 
La risposta è semplicissima: piazzate la tenda sotto la casa discografica del vostro bias o in punti strategici dove i vips registrano le song, passano, mangiano, cagano e pisciano e sarete davvero miracolate dalla fortuna. (scusate il gergo, lettori!)
Non vi offendete per nulla! Questo messaggio è per coloro che non vedono Corea del sud, ma vedono Kpop del sud!
Forse passo un pò per polemica, ma questa mania ha dell'incredibile, sapete? 
Chiarisco subito: non sto parlando delle comuni, normali fans del kpop (so che esistono, ne conosco tante), che fanno un viaggio a Seoul per svariati motivi, non solo spinte dall'amore per il proprio bias! Da lì può nascere la passione, sono d'accordo! Se si parte da zero, alla fine, si viene a scoprire un mondo nuovo. 
Ma c'è realmente, lettori e lettrici, gente che si piazza sotto le case discografiche e spreca il suo tempo a rincorrere miti! Magari la stessa gente che sogna, e pure cerca, il fidanzato coreano perfetto (inesistente *vocina fuori campo*), non comprendendo che ... tra le altre cose XD in quel modo è impossibile trovarlo. (e in questo punto mi appello all'articolo che scrissi tempo fa sulla mania che molte fanno dell'argomento "uomo asiatico")



Un pò di Kpop non fa male, fanghirlare non fa male! Sono la prima a dirlo! Alla fine si è in compagnia, ci si diverte, è normale! 
Non sono mica la classica bacchettona rigida!


Conosco persone che sì, durante il viaggio a Seoul sono state in posti dove si sapeva: gli incontri con gli Idols sono assicurati. Li hanno visti, fotografati o regalato loro qualcosa e stop! Ma ... questa gente, per prima cosa, aveva tempo (2 mesi ad esempio, non due settimane o un mese) e secondo, il loro turismo non si fermò di certo a questo! Ma si spostarono per tutta Seoul, osservando i posti più incredibili, ricchi di storia, modernità, cultura, luoghi che esulano dallo scintillante mondo dello spettacolo.
Per varie testimonianze invece, so per certa che molte Ciovani donne (sì logicamente è il gentil sesso ad essere così folle XD) volano in Corea del sud, viaggio pagato da maTre paTre o se stesse non importa, a sprecare dindini per appunto stalkerare i famosi.

Oh Zeus!



Cioè, a sto punto: oh, povero G Dragon

O_O eh gà ...



Morale della fola dell'orso, come dice mia madre?
Un semplice consiglio per tutti: "Se viaggiate a Seoul, logicamente le vostre ragioni voi le sapete e ognuno è libero di decidere e fare quel che vuole, non lo discuto ... Si può coincidere kpop e cultura volendo. Il tempo da turista a disposizione non sarà mai abbastanza per voi, quindi non sprecate il soggiorno nella grande metropoli a rincorrere chimere! Ma vivetevela davvero questa Corea!" 
Dunque meno piazzamenti e più turismo vero e sano, dai girls!!!

Mettiamo una clausola, l'aggiungo ora (un giorno dopo aver pubblicato il post) perché mi sono resa conto che forse qualcuno potrebbe fraintendere, o forse fermarsi alle critiche sul kpop (guai a chi lo tocca per alcune) e non leggere bene il mio pensiero, ciò che dico realmente: se tra coloro che leggeranno questo post, ci sarà qualcuno che si sentirà presa in causa, quindi si offenderà, innervosirà o che altro ... beh, sappiate che non alludo a nessuno in particolare, forse solamente ad una persona che conosco via fb ma per quanto riguarda il sano turismo comprendete anche le vie infinite del kpop, che ribadisco: non la trovo una decisione sbagliata, sopratutto se avete il tempo dalla vostra parte (viaggio lungo), ognuno ha le sue passioni, basta solo non esagerare.
La vostra coscienza sà! Quindi se sentite una punta di offesa o peggio, molta rabbia dentro a voi, vuol dire che in fondo al cuore sapete bene di aver fatto, o di voler fare, non un classico viaggio in sud Corea, magari visitando poco anche Incheon quando le soffiate vi suggeriscono che il vostro amato è da quelle parti, o facendo tappa nelle varie case discografiche (insomma ribadisco che se la vostra passione è il kpop non c'è nulla di male), ma siete andate la per fare un vero e proprio campeggio, con tanto di tenda e scatole di latta dei fagioli di Bud Spencer. (sì, sono dell'anno in cui, da piccina, con il mio caro nonnino, si guardava il mitico Babbo Natale in nero -cos' lo vedovo io- picchia duro).
Dunque sta a voi collocarvi nei diversi gruppi:

  1. Quasi sasaeng (non sarete a quei livelli, spero per voi, ma alla fine fate la figura di  quelle pazze! E ai nostri occhi forsedelle superficiali,anche perché è uno spreco di soldi davvero. Specie in questo periodo di merda!)
  2.  Turista amante del kpop (che sa conciliare le due cosesenza però sprecare troppo tempo) 
  3. "Non me ne frega niente del kpop (turisti amanti di tutto fuorché gli idols)

Concludo per davvero: anche io e sister abbiamo fatto degli incontri interessanti ... ma tra la gente comune, lettori. Gente normale che a modo loro ci ha regalato tanto.


PS: al massimo ho delle foto di un set pubblicitario del cgv se qualcuno volesse vederle ... no! Niente vips XDDDD



Baci da 바보 (babo) e pure da 멍청이 (meongcheongi) 
Sul serio sembriamo io e D.Yong quando leggiamo
i webtoons, con l'unico particolare del telefono
al posto dei libri e del taglio di
capelli orribile del tizio, che fortuna divina lui non porta XD

2 commenti:

  1. Se continuo così oggi commento tutti i post che non ho potuto commentare finora (eh... Magari xD Utopia! Ma è bello sperarlo, significa che ho un po' di tempo per me).
    Ti dico solamente che mi stai facendo sognare con quanto racconti della tua storia d'amore e dei suoi sviluppi, così tanto che spero prima o poi di innamorarmi di nuovo anche io. (Più poi che prima xD).
    E ciò che più mi fa sognare ad occhi aperti è proprio la semplicità, la vita quotidiana con le sue difficoltà, la realtà di una relazione con tutto ciò che di positivo, problematico o negativo ne concerne, le piccole agitazioni e le gioie che ti scaldano il cuore, le emozioni che riempono la vita.
    Tutto ciò... Lo trovo semplicemente bellissimo, e lo è perché non è perfetto. Ti auguro con il cuore di realizzare tutti i tuoi sogni e desideri!

    Per quanto riguarda le ultime riflessioni invece, sintetizzo il mio pensiero in poche righe (quantomeno ci provo xD).
    Esistono diversi tipi di turisti, ed ognuno si muove per le proprie ragioni e di certo non mi addentro nel merito, ma considerando i costi di certo non indifferenti per concedersi una vacanza a Seoul spendere le proprie giornate a rincorrere gli Idols non è certo il modo più appropriato per conoscere una terra nuova ed i suoi costumi. Da fan del Kpop posso comprendere il dedicare magari una giornata all'avventura in tal senso, soprattutto se è il primo viaggio, ma di più mi sembrerebbe uno spreco di tempo enorme. Almeno secondo la mia visione, che può essere condivisa o meno.

    Un salutone,
    Paola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Paola per gli auguri!!!
      Io auguro a te di innamorarti di nuovo e di fare un bel viaggetto a Seoul, che è una terra realmente splendida difetti e pregi.
      Per l'altro argomento mi sento concorde a te e XD ho già detto la mia perciò ... XD

      Elimina

어서오세요 Eoseooseyo! Benvenuti, entrate pure nel mio blog!
Ognuno è libero di commentare, sempre nel rispetto però dell'altrui persona.
Grazie a chiunque decidesse di seguirmi e arricchire il mio blog con i propri pensieri, che per me sono sempre preziosi.
감사합니다! Kamsahabnida!