"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"

"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"
한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다 Un'italiana che dalla Corea del sud va e viene.

Vi aspetto su Facebook!

Dreaming of W. YouTube

martedì 25 dicembre 2012

Buon Natale a tutti!

Anche se qui non festeggiano molto il Natale ci sn comunque le lucine tipiche, niente di che, non molte, ma il Panorama è splendido.

Ieri ha nevicato, chissá oggi se ci sará un pó di neve!

Comunque non è che faccia piú freddo rispetto a noi! Sicuramente ci sn meno gradi, ma lo si sente meno perchè non è umido. Ma il 바람 baram vento è davvero pungente

L'altro ieri, morte per il viaggio, siamo state a Seoul Station la nostra zona, ieri abbiamo girato un pô per Mapo ... Oggi vedremo ... Myeongdong, Deongdaemun, insadeong o cosa? Io vorrei ritornare anche a Hyehwa ... E c' è in programma pure un Hanok village ... Vedremo

Per ora Merry Christmas to all!
성탄절!!! Seongtanjeil!

lunedì 24 dicembre 2012

Cosa scegliete?

Ragazzi il cibo coreano mi è propio mancato! Pet pranzo abbiamo ramyeon e donkasen ovvero kogi ... Abbiamo scelto tra questo catalogo, voi quale sceglieteste?

Non so se si vede ma i prezzi vanno dai 2000 ai 4000 win quindi 1 euro ai 3 circa!!!!
Alla fine abbiamo diviso 2 tipi di Ramyeon piccante e non molto gustosi e 2 tipi di carne io pollo ma la sua era migliore!

잘먹엇습니다 jal meokeotseubnida!!! Buon appetito ragazzi!

domenica 23 dicembre 2012

Soju!

Quanto tempo non li bevevo soju ... Sto continuando a dire che non sono ubriaca e non lo sono ... Solo che 피곤해  pigeonhe e 소주 soju fanno la coppia perfetta! Sn morta!  3 fermate sono stabcanti e x fortuna che a Mosca era più più facile trocare le indicazioni meglio di Roma! E sì che parliamo la stessa lingua! Ora mi devo proprio sparare un caramel macchiato!

sabato 22 dicembre 2012

Mosca

아이고오오오 Aigoooo ... Ragazzi qui è tutta un'altra storia confronto Roma o anche Istanbul! Sino cordiali, aggiornati(ho il wifi), miderni, pulitissimi ... Sl che cm in Cirea non hanno il senso della temperatura!!!! Caldo da morire dentro i locali quando fuori si gela! Cm questa estate che a Seoul su cingelava dentro i café e fuori ci si scioglieva! E Mosca sembra, dall'alto, una mucca da quanto è pezzata xD ... Ma molto bella ... Ricca di luci ...

Qui siamo insieme ad una miriade di coreani diretti alla madre patria, alcuni da Busan, lo si sente dall' accento, ma tra liro non ho visti Hyun Bin xD ...

Scusate se non posso rispondere ai vostri commenti, appena ho due minuti di tempo li faró! 약서! Non ricordo se si scrive così: yakso! Li prometto!!!!

Sn a Roma prima tappa fatta

Spero di ritrovarmi presto a Seoul xkè anche solo chiedere informazioni agli hostess qui significa bestemmiargli contro. Con quanto nervoso più simile alla cattiveria, rispondono?
Ve lo dico io molto!!!!
Parlando con due ragazzi che andavano a Hong Kong pensammo: qui ci capiamo, parliamo la stessa lingua eppure si capisce meno dove cavolo andare  ... Quale gate prendere se il numero è canbiato???
Ma nooo siamo noi le stupide!
Vi lascio un reperto da Seoul, speditami stamani ....
AIGOOOO non vedo l ora ke il volo finisca presto ... I VOLI

venerdì 21 dicembre 2012

Manne dal cielo: i Café di Seoul


Domani si parte, ma oggi vi voglio comunque lasciare con un post!
Dunque vi dico: annyeong in questo modo:

Manne dal cielo per davvero ... delle volte!

I nostri Toggitweji e nello sfondo Bene di Café Bene.


Attenzionenon pensate che siano come i nostri bar, non paragonateli nemmeno!
Intanto nei Café non esistono alcolici! Se cercate quelli, allora andate nei pub
nel caso vogliate alcolici occidentali (lì il soju non esiste), o in un qualsiasi piccolo ristorantino
dove tracannare soju a stomaco vuoto o con qualche leccornia è il must!
Ma anche su questo ci potrei fare un piccolo post.

Hello Kitty Café

Di Café Seoul ne è piena! 
Ce ne sono di tutti i gusti! 
Dal café Dog, dove tutti gli amici pelosi,
appartenenti alla razza canina, possono entrare accompagnati
dai propri  padroni, ai cat House, dove micioni assonati
riposano nello stesso tavolo dove tu gusti la tua bevanda,
ai Café normali o quelli solo per ragazze, composti da stanzette eleganti,
simili all'english style, dove si può anche sorseggiare del tea, o se volete,
i café totalmente rosa di Hello Kitty, dove l'arredamento intero è ispirato alla famosa gattina.
Così mi dissero, io non ci entrai! Ci passai solo davanti XD.
Hello Kitty café in Hongdae, ma ve ne sono da per tutto!
Per non parlare dei Café delle star!!!
Come quello di So Ji Sub
SoJino che mi prepara un cappuccino! XD
Ma anche del 51K, vi parlerò un'altra volta, visto che ci misi piede!


Cats Café ...
mai più ci entrerò!
I Café sono uno dei luoghi da cui stare attenti. I prezzi si avvicinano a quelli italiani, dunque attente a non farci l'abitudine, che magari con il cambio della moneta non ve rendete nemmeno conto e vi ritrovate al verde causa Café.

Le bevande possono andare dai 3000 won di un semplice caffé macchiato agli 8000 won del gelato, che io chiamo anche granita, da dividere solitamente in tre, perché vi portano una ciotola più simile ad una boccia dove il pesce rosso è stato usato per fare il sushi. 
Diverse palline di gelato, tra cui al tea verde, che sembra buono, o meglio per noi dovrebbe esserlo e invece è tanto differente dall'idea di gusto che abbiamo noi. Ha un retrogusto un pò particolare e strano. Ci mettono del ghiaccio e poi frutta se volete e gli immancabili (tremendi per me) fagioli rossi, non solo la pasta, simile ad una marmellata, ma anche il fagiolino in sé.
A me non piacciono! Il gusto non è affatto simile alla marmellata, è inspiegabile, qualcosa di mai gustato in vita mia!
Una cosa dei Café di Seoul che apprezzavo
era anche l'arredamento.
Café a Deongdaemun.
Più sotto altre foto in merito.



Se cercate bevande più economiche basta andare al market
logicamente, lì trovate anche frappé simili ai Café, anche se meno
buoni, dal prezzo di 2000 won. Sono in bustina, si prende il contenitore offerto dal market, la bustina e il ghiaccio (anche questo offerto). Ti fai la tua bevanda al momento un pò come il ramyeon, che molti consumano direttamente in questi
mini supermercati.

Questo è un Café a Deongdaemun. Molto grazioso.
Ci sedemmo sugli sgabelli che davano alle finestre, dove si poteva ammirare
il panorama del posto e pure l'oggettistica varia di fronte a noi.
Sopra all'oggettistica varia vi erano un'infinità di bigliettini
appesi, con le varie dediche.
Ora che ci penso mi dimenticai D: di aggiungerne uno mio!

Perfino l'alberello accanto ne era pieno.

Café latte shekerato e koguma latte.
Una delle cose squisite che assaggiai fu il Koguma latte! Ovvero un frullato di latte e koguma, patata dolce coreana! 
Poi altri dolci, waffle, che loro pronunciano wapple ...

Questo non sono dolcetti del café bene.

"Erano giunti due nuovi ragazzi al café bene quel giorno. Io e mia sorella osservavamo i novellini all'opera, cercando di capire se erano carini come sembravano, nonostante la divisa fosse poco affascinante. Mia sorella aveva una voglia immensa di dolci e ci avvicinammo al banco frigo per decidere quale scegliere. Il waffle faceva a caso suo e anche mio, visto che mi ispirava un sacco. Lei, intimorita, spinse me ad ordinare la pietanza. Anche se titubante le feci comunque il piacere.
Mi posizionai di fronte alla cassa, dove uno dei due novellini mi sorrise e salutò in coreano. Io ricambiai e subito ricontrollai il nome del dolce scelto, WAFFLE. Lo pronunciai bene, non me la cavo malissimo con la pronuncia inglese, ma nonostante questo il barista non mi comprese. Rimase in attesa. Allora io ripetei: "waffle juseyo!", ma lui, imperterrito, mi fissava con disagio e un sorriso rigido sulle labbra. Mi soffermai nuovamente sull'etichetta della pietanza: "Waffle with cream!" e questa volta eliminò l'espressione incantata, per mostrarmene una persa del tutto. Sciolse pure il sorriso plastico, corrucciò le sopracciglia e si mosse in un gesto indeciso, facendomi capire che non aveva ancora compreso. Lo ripetei un'altra volta, l'ultima per fortuna, indicando con una mano il waffle.
l ragazzo spostò lo sguardo a mandorla verso il mio dito, sorrise contento, sollevando gli occhi verso di me ed esclamando: "waPPle" ... come per dire ... "Aaaaaaaaah non è waffle, tu intendevi wapple, devi esserti sbagliata!"."

-_-''

Il waPPle è la cialda americana, con la pastella classica, molto buona! Sopra ci piazzano la panna montata se vuoi e le banane. Oppure le fragole.
WaPPle già mangiucchiato!

O ancora vi era il pane (bang) con il formaggio fuso e l'aroma di aglio. XD Volevano farcelo assaggiare i nostri ragazzi, ma quel determinato giorno non potemmo fare a meno di rifiutare ...

Succedeva questo: ogni volta che entravamo al café bene ci veniva OFFERTO di tutto!
La locandina del Café in questione.
Il locale sponsorizzato da Suk.

Andavamo a scegliere cosa bere, cercavamo di pagare ... e loro ci facevano segno di lasciar stare. Questo durante i primi incontri. Verso la fine invece ... PEGGIO!
-_- Venivamo servite direttamente al tavolo, che per i Café non è usuale, e senza che noi ordinassimo nulla oltretutto!

"E' normale alzarsi tardi quando si fa le ore piccole la notte. Ci divertivamo troppo con i due gentilissimi baristi del café Bene, conosciuti dopo un litigio abbastanza significativo con la nostra chingu di viaggio. Ci si incontrava per forza finito il loto turno, quindi si andava insieme in qualche neoraebang a cantare, o in qualche localino a mangiare e bere soju.
Svegliarsi tardi significa saltare diversi pasti, non solo la colazione. Il pranzo perciò, lo si posticipava al pomeriggio, o si anticipa la cena, è uguale. Dunque un giorno arrivammo al café, dove i nostri ragazzi ci stavano attendendo, già piene come un ovetto. Avevamo mangiato una bella pizza divisa in due e pure un piatto di pasta! Una volta arrivate, tanto per non rimanere a mani vuote, anche se in molti café era possibile fare perfino ciò, utilizzando solo il locale come luogo di ristoro o per connettersi ad internet, andammo subito a prendere un tea caldo. Poteva anche essere l'ideale per digerire un pò. Come ogni santa volta, ce lo offrirono, oltretutto quella volta lo fece il manager della casa in persona. Successivamente però ci portarono altri due drink: per mia sorella un tea freddo e per me un caramel macchiato (sapevano che erano le nostre bevande preferite). Nonostante la sensazione di più che sazietà, bevemmo a forza, fino a quando non appare il mio lui con qualcosa di immenso sul piatto. Un enorme pezzo di pane con sopra la panna montata. Lo mise in mezzo tra noi e ci porse due forchette. Non sapevo come dirgli che eravamo apposto, anzi appostissimo! Così ci arrangiammo e ... mangiammo di nuovo forzatamente. Quando però sopraggiunse con un pezzo di pane con formaggio fuso e salsa d'aglio lo rifiutai immediatamente, avendo paura di rimettere anche l'anima. Evidentemente ci avevano scambiate per maialini da ingozzare fino a scoppiare, per poi fare di noi un bel cotechino." 
Il pane che mangiammo era identico a quello con formaggio fuso, solo che aveva del caramello sopra, del burro fuso al suo interno e la panna montata. Capirete bene la mia preoccupazione a proposito della glicemia ... quando tornai a casa corsi in ospedale per un controllare. XD

Oltre a waPPle, pane imburrato caldo o con il cheese, vi erano diverse tortine, molto mini, una perfino denominata tiramisù ma ... XD Non scherziamo! Mentre quella al biscotto, fatta forse con gli Oreo, era molto deliziosa.

Le bibite sono eccezionali: il cappuccio è simile a quello italiano, come il caffé macchiato e il caffellatte. Cosa che invece, se li si compra al market, sanno di acqua sporca. Il caramel macchiato invece è strano e squisitamente freddo! Ha del caramello in fondo, latte e l'ultimo strato è un caffé molto macchiato. Lo si beve tirando su la cannuccia mentre si aspira, in modo tale che passi tutti gli strati. XD Almeno così mi insegnò il mio deongsaeng, il fidanzato di mia sorella.

Collezione Pascucci.
C'è pure un bellissimo scontrino.
Eravamo in due, fate due conti!
Molti locali portano insegne italiane, in specie i Café. Oltre al Bene, c'era il Pascucci, di cui sappiamo bene essere realmente gestito da un italiano, ma non solo tra café e ristoranti: il gabbiano, ti amo, baci baci, la Venice ecc ecc ...

La cosa buona di questi locali è che:
Café a Sinchon. *O* La creatività è contagiosa, per quello
a Seoul ero perennemente ispirata.
Sempre café Sinchon.
  • Appena entri ti trovi un posto, anche se molto spesso sono affollati e dunque pieni, poi vai alla cassa, ordini, paghi e ti viene dato un cicalino, che suona appena è pronta la tua ordinazione. Vicino al banco uno dei baristi ti passerà la roba. Dunque non vieni servito al tavolo, anche se XD a noi è successo. Immaginatevi la vergogna che avrei provato, vedendo le occhiatacce da parte della altre persona ... sì, se fossi stata qui in Italia! Mentre a Seoul al massimo sorridevano, perché appunto intuirono che c'era qualcosa tra quelle privilegiate clienti e i baristi.
  • Per il motivo sopra citato: non esistono camerieri, ma baristi che servono al banco.
  • All'interno hanno un'arredamento eccezionale! Davvero creativo, ma in realtà molto a Seoul l'ho trovato estremamente creativo e a volte sfarzoso. E' il bello di questa città! 
  • In alcuni di questi café, come tutta la linea café Bene, si può entrare, prendere posto, usare internt e bere acqua: gratuitamente! Senza dover per forza consumare. Lo facemmo comunque poche volte, perché ci sembrava sbagliato.
  • Il Wifi in questi luoghi è gratuito, come molto spesso nei vari alloggi, tra alberghi, guest house e motel ... credo anche negli ostelli alla fine. Il punto è che non sempre è possibile accedervi, nonostante il free ... 

Proprio per questo spero di riuscire ad aggiornarvi in diretta, magari non scriverò molto, ma qualche foto ve la voglia mandare!
Sempre che la linea me lo permetta!
A presto!

Indovina indovinello ... di chi sarà mai questo café ...????


QUASI FINITA

Ci siamo ... Speriamo bene ragazzi! I bagagli sono pronti. Alle 7 di domani mattina si parte per Roma, poi Mosca ed infine Seoul!

giovedì 20 dicembre 2012

Incognita coreana


"Entrando nella metro la trovai molto affollata: numerose persone erano sedute nelle varie postazioni, altre ancora affiancate a queste o in mezzo al corridoio, "appesi" alle varie maniglie, ottime in caso si perdesse l'equilibrio durante la tratta. Timidamente mi trovai un angolino, nel quale poter stare senza urtare nessuno, facendo strada a mia sorella, che mi seguì.
I miei occhi spesso puntano verso terra, specie quando mi sento a disagio, in mezzo alla folla. Non amo molto i luoghi affollati, i quali, a Seoul, sono la normalità. 

Sollevai lo sguardo dai miei piedi cautamente, osservando la gente intorno a me educazione, senza fissare con presunzione o anche solo rimanere troppo incantata da qualcuno in particolare. Uno sguardo di troppo può irritare. Ma non sarebbe comunque importato il mondo con i quali li avrei osservati, perché nessuno dava attenzioni a ciò che accadeva, nel vagone della metro dove ci trovavamo. Tutti gli occhi a mandorla li presenti erano incollati sui vari cellulari. Nessuno sollevava lo sguardo durante la tratta, quasi non lo facevano nemmeno quando arrivava la loro fermata: qualcuno si alzava dalla postazione, si avvicinava alla porta della metro, uscendo sempre intento a puntare la visuale sul proprio apparecchio telefonico. Altri si scostavano un solo istante dall'attività, per controllare dove fosse l'uscita, immettercisi velocemente, per poi tornare ai loro affari telefonici, che questi fossero email di lavoro, drama da visionare, idols da "stalkerare". 
Non compresi bene il significato di quel comportamento, ma mi sentii a mio agio: nessuno faceva caso a nessuno. Che differenza dal mio paese, dove ognuno osservano criticamente l'altro. Pensai immediatamente che anche quello fosse una sorta di rispetto."
Questione telefonini in metro: ho interpretato la cosa a modo mio! Il loro atteggiamento in metro sembra essere quasi un modo per eludere gli altri! Si impegnano con la prima cosa che gli capita in mano, ovvero l'inseparabile galaxy o qualsiasi altro samsung. Un modo dunque per escludersi nel tratto di tempo che ci mette la metro per arrivare a destinazione. Come se si sentissero a disagio in mezzo ad estranei e l'unico modo per far passare il tempo, senza proferir parola, sia entrare nel mondo della musica, del cinema, della lettura o del lavoro.

Alcuni invece si portano dietro perfino una piccola televisione, leggermente più grossa di un cellulare e con l'antennina. Una ragazza davanti a me stava "sfogliando" la tastiera del suo cellulare di ultima generazione, leggendo delle news in merito a G Dragon dei Bigbang, almeno immaginai visto che osservai bene alcune immagini! XD

Questione di sguardi: è vero che l'essere straniere attrae sguardi, specie per le strade e meno nelle metro, ma è anche vero che a Seoul il modo di farlo è completamente diverso da quello nostro. Io detesto la folla numerosa anche per questo fattore. Dai noi gli sguardi possono essere: indifferenti, curiosi, cattivi, arroganti, puntigliosi, superficiali, maleducati, oppure gentili ... dipende. Il fatto è che mi sento perennemente controllata, squadrata, analizzata. Invece a Seoul (e forse in tutte le città, questo io non posso saperlo), le tipologie nell'osservazione dell'altrui persona sono solo due: curiosi o indifferenti, sempre che ti osservano. Perfino quando le loro attenzioni nei tuoi confronti sembrano cattive e pregiudizievoli, l'errore il più delle volte è tuo! In verità sono, come ho sempre detto, piuttosto diffidenti verso il forestiero, ma se ti avvicinerai con rispetto capirai che molto spesso è uno sguardo di curiosità diffidente, non di critica a causa della diffidenza.
Non è loro abitudine inoltre alzare gli occhi verso altre persone, se non sono rivolti a terra o sul proprio cellulare, li puntano il più delle volte davanti a sé. Dunque spesso gli sguardi incrociati con l'altrui solo per errore.

Poi, è logico che non tutti saranno come ho descritto, come per il fattore uomini, di mele marce è pieno il mondo, perciò ...


mercoledì 19 dicembre 2012

Hongdae, movida notturna

Se siete amanti delle disco:

andante ad Hongdae

se siete amanti dei club:

andate ad Hongdae

se siete amanti della musica di strada:

andate ad Hongdae

se siete amanti della confusione:

andate ad Hongdae

se siete amanti della marea soffocante di gente ...

qualsiasi posto a Seoul va bene!
XD


Di giorno è un posto qualunque!


Di giorno è un luogo ricco di negozi e ristoranti ... un luogo simile a tanti altri ... ma di sera ...

Vedete qualche differenza XD ?
Club di: kpop, hip hop, disco, pub vari, giochi come il baseball, negozi, bancherelle, stranieri ovunque, artisti di strada.

Hongdae è proprio il posto giusto! 
Potete odiare questa zona di Seoul, o amarla! Io non apprezzo molto le discoteche e nemmeno i marpioni che si trovano all'interno, se pur poco differenti dalla nostra tipologia di marpion-man, XD ma ci avvisarono  che appunto, ad Hongde se ne trovano a go go! Dall'aria sfigati e non.

Hongdae di giorno
Comunque mettetelo sulla vostra lista di posti da visitare: anche solo per ammirare le bellezze XD del luogo! Costoro si nascondono tra la folla, ma non sono comuni namja amanti della musica ... sto parlando degli "acchiappa" yeoja! Coloro che cercano belle donzelle da invitare nei vari club. Non per una serata a tu per tu ... ma per aumentare, nel club in cui costoro lavorano, il numero di belle donne, che poi automaticamente fanno giungere gli uomini e quindi: EVVIVA LA CLIENTELA.

Li riconoscerete sicuramente per diversi fattori:

  • camicia completamente nera (tutti loro la portavano)
  • alcuni avevano un auricolare, con il quale comunicavano direttamente con il manager del club o chi lo sà! Forse tra di loro. (non mi sono avvicinata chiedendo: "sillamida, posso ascoltare la conversazione che stai facendo con quel coso che ti pende dall'orecchio?")
  • portamento da ... "son figo, son bello" ...
  • portamento da ... "e tu sei mia!" ...
  • bellezza inaudita!
Quello che vedete infondo, con la scritta DVD
altro non sono che le stanzette private simil cinema!
Sinceramente dovevamo provare il club hip hop per accontentare la nostra chingu di viaggio, anche se alla sottoscritta ispirava più quello kpop ... alla fine però sono successe talmente tante cose,  che ce ne siamo pure scordate!(tra cui un forte litigio con la chingu e il successivo incontro con i nostri namja, che per l'appunto non volevano XD che andassimo ad Hongdae per i "macho man" XD hahaha ... così definivano i "nappeuneun namja" dal rimorchio facile!)

Però vi sono anche tanti, tantissimi stranieri: facce poco raccomandate e non! Donne assolutamente simili a noi e ... alcune ... diciamo dalla volgarità elevata! Modo di vestire, di atteggiarsi ... di mostrare parte del loro corpo! O_O No, vi assicuro, io non sono una ragazza dall'educazione di collegio clericale, ma ... ne ho viste alcune che sembravano davvero operatrici stradali ( ... ciò che intendo è comprensibile?).
Non oso pensare agli sguardi che si sono attirate ... XD certo, forse puntavano proprio a quello!
U.U tze ... patetiche! Scusate ma quando ci vuole ci vuole!

Io amavo quella zona per un motivo: il rap di strada! Poiché in quel giardino per bambini passano molti de grandi nomi del rap coreano! Così mi hanno detto! A me importava solo l'idea che T.O.P dei Bigbang, prima del debutto, si allenasse in quei luoghi! 

Oltre che per il puro piacere dello spettacolo!!!


video



Avrei avuto tanti altri video da caricare, XD ho perfino la performance di due rapper che cantano Oppa Gangnam!
Ma siccome in questo post non me lo permettono più,
magari proverò creandone un altro più avanti.
Che ne dite?








Pazienza coreana o follia?

Parliamo di Hyehwa e di una via adiacente a quella principale che porta, oltre che alla metro, anche al nostro amato Café Bene.

Ebbene in quella via, quasi ogni giorno, si formava una fila lunga qualche metro, che non solo costeggiava l'intero vicoletto, ma addirittura fuoriusciva, tanto che molte persone si riversavamo per il marciapiede principale, stando bene attende a non muoversi dalla loro postazione.

Mia sorella pensò che quelle saram (persone) stessero aspettando di entrare da Pizzamore, la pizzeria all'interno di questa vietta. Invece ci sbagliavamo di grosso! XD

Pizzamore nell'orario in cui ci andavamo noi, "pranzena" (pranzo e cena) era quasi sempre vuoto! Ciò che attirava quell'immensa clientela invece era una bettola li di fianco, minuscolissima! Sembrava nel punto di cadere da un momento all'altro. Eppure aveva davvero una fila interminabile che, PAZIENTEMENTE, senza dar segni di cedimento, attendeva.

Il localino faceva a sua volta la pizza, ma solo al gongorzola e altri piatti tipici coreani, il tutto ad un prezzo molto ssayo! (Economico).
La cosa che mi scioccò è il tempo che queste persone (tutte coreane), impiegavano per l'attesa! Delle volte, dopo un'oretta passata nel café Bene li vicino, uscivamo per fare una passeggiata, trovando ancora le stesse persone, che nel frattempo avevano avanzato di pochissimo. Oltretutto la fila, col passare del tempo si allungava sempre di più!

Subito pensai:
hanno davvero così tanto tempo da perdere?



Una delle prime impressioni di Seoul fu: una città molto frenetica, in continuo movimento. 
Ma, non solo vedendo questa scena giornaliera, anche per altre questioni, compresi che era tutta apparenza! Le persone frenetiche non stanno delle ore in fila per entrare in un localino! Nemmeno se fosse stato il più economico della zona (ci sono davvero degli ottimi prezzi sul cibo, se non si cerca quello Italiano. Una cena per due ti può costare 8 o anche 3 euro, mangiando l'ira di Dio!), io non avrei speso tutto quel tempo per entrare in quel determinato locale. Avrei gettato la spugna e mi sarei cercata un altro posto! Non mi reputo una persona impaziente, o forse lo sono solo per alcune cose, come quando devo fare un regalo a qualcuno, non riesco a trattenermi. Inoltre consumo tutta la mia pazienza con il lavoro, di questo ne sono consapevole.

Vedendo quella coda interminabile, mi venne in mente la fila che si fanno su alune giostre a Gardaland, dove sclero dopo la prima mezz'ora!
E loro invece? Con quel caldo ... perfino sotto la pioggia ...
Non si trattava solo di un'ora, ma pure di due o tre se occorreva!

A questo punto: hanno una pazienza invidiabile!